Panini napoletani con il bimby TM31

La ricetta dei panini napoletani, probabilmente, è nata dopo il periodo della peste, nel 1600 per alleviare la fame del popolo. In piazza veniva allestito l’albero della cuccagna carico di cibo durante le feste organizzate dal governo.

I panini napoletani sono un classico della rosticceria partenopea e si possono gustare in qualsiasi bar, pizzeria e rosticceria di Napoli.
Sono ricchi di salumi e formaggi, ottimi da gustare in compagnia di amici per cene e feste. Ma buoni anche per uno “spuntino.

Vi propongo 2 ricette che ho sperimentato, in cui gli ingredienti dell’impasto variano, mentre restano invariati quelli della farcia. Gli impasti sono stati preparati con il bimby TM31.

Print Recipe
Panini napoletani con il bimby TM31
Ecco 2 ricette che ho sperimentato, in cui gli ingredienti dell'impasto variano, mentre restano invariati quelli della farcia. Gli impasti sono stati preparati con il bimby TM31.
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Piatto Pane, Snack
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
porzioni
Gli Ingredienti
1° Tipo di impasto
Farcia 1° Impasto
2° tipo di impasto
Piatto Pane, Snack
Cucina Italiana
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Tempo Passivo 2 ore
Porzioni
porzioni
Gli Ingredienti
1° Tipo di impasto
Farcia 1° Impasto
2° tipo di impasto
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Le Istruzioni
1° impasto
  1. Mettere l’acqua nel boccale: 40 sec. /37°/ vel.1 , aggiungere il lievito: 30 sec./vel.2/ e poi tutti gli altri ingredienti: 4 min./ vel. spiga e formare una palla liscia e soda
  2. Lasciarla riposare 1 ora, riprendere l'impasto, stenderlo con il mattarello, dividerlo in 2 parti e cospargere di ripieno, arrotolare e tagliarle a fette larghe 5 o 6 cm,(se li volete grandi, altrimenti anche a 3 o 4 cm).
  3. Metterli in una teglia imburrata o ricoperta con carta forno distanziati tra loro, lasciarli lievitare fino al raddoppio.
  4. Spennellarli di olio o burro fuso e infornare a 180° in forno per 30 minuti.
2° impasto
  1. Mettere l’acqua nel boccale: 40 sec. /37°/ vel.1 , aggiungere il lievito: 30 sec./vel.2/ e poi tutti gli altri ingredienti: 4 min./ vel. spiga e formare una palla liscia e soda.
  2. Metterla in una ciotola coperta (uso quella della tupperware e lasciarla lievitare fino al raddoppio).
  3. Riprendere l'impasto, stenderlo con il mattarello 1 cm circa di altezza, spennellarlo di sugna,( ma io l'ho spennellato di burro liquefatto perchè non avevo la sugna) cospargere di pecorino, parmigiano, pepe nero, salumi e formaggi, comprimere bene il tutto nell'impasto con le mani in modo che venga trattenuto il più possibile.
  4. Dividere in due e ogni parte si deve arrotolare secondo il lato lungo a formare un lungo salame che si affetterà dello spessore voluto.
  5. Disporre i panini così ottenuti in teglie spennellate di burro liquefatto; e spennellare gli stessi con lo stesso burro e farli lievitare fino al raddoppio.
  6.  Infornarli a 180° per circa 20/ 25 minuti fino a doratura.
Note

I panini del 1° impasto risultano più croccanti appena preparati, ma più morbidi il giorno seguente.

Quelli del 2° impasto sono morbidi sia appena fatti che il giorno seguente anche se un pò meno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *